• Paolo Benanti

Covid-19: Apple e Google alleati per il tracciamento

Google e Apple insieme per tracciare i contagi. Ne danno notizia i due colossi tech della Silicon Valley pronti a collaborare i governi a fronteggiare l'emergenza Covid 19.


A partire da maggio, secondo quanto riporta un comunicato congiunto tra i due, saranno a disposizione degli sviluppatori gli strumenti (Api) per progettare le app per le istituzioni e gli utenti nel mondo che consentiranno il dialogo e "l'interoperabilità tra i dispositivi Android e iOS". Qui sotto il comunicato stampa tradotto e qui il white paper.



In tutto il mondo, i governi e le autorità sanitarie stanno lavorando insieme per trovare soluzioni alla pandemia di COVID-19, per proteggere le persone e far funzionare la società. Gli sviluppatori di software stanno contribuendo creando strumenti tecnici per aiutare a combattere il virus e salvare vite umane. In questo spirito di collaborazione, Google e Apple stanno annunciando uno sforzo congiunto per consentire l'uso della tecnologia Bluetooth per aiutare i governi e le agenzie sanitarie a ridurre la diffusione del virus, con la privacy e la sicurezza degli utenti al centro della progettazione.


Poiché COVID-19 può essere trasmesso in prossimità di soggetti affetti, i funzionari della sanità pubblica hanno identificato la traccia dei contatti come uno strumento prezioso per contribuire a contenerne la diffusione. Numerose autorità sanitarie pubbliche, università e ONG in tutto il mondo hanno svolto un lavoro importante per sviluppare la tecnologia di tracciamento dei contatti opt-in. Per favorire questa causa, Apple e Google lanceranno una soluzione completa che include le interfacce di programmazione delle applicazioni (API) e la tecnologia a livello di sistema operativo per aiutare a consentire la traccia dei contatti. Data l'urgente necessità, il piano è quello di implementare questa soluzione in due passaggi mantenendo allo stesso tempo forti protezioni sulla privacy degli utenti.



Innanzitutto, a maggio entrambe le società rilasceranno API che consentono l'interoperabilità tra dispositivi Android e iOS utilizzando app delle autorità sanitarie pubbliche. Queste app ufficiali saranno disponibili per essere scaricate dagli utenti tramite i rispettivi app store.

In secondo luogo, nei prossimi mesi, Apple e Google lavoreranno per consentire una più ampia piattaforma di tracciamento dei contatti basata su Bluetooth, creando questa funzionalità nelle piattaforme sottostanti. Questa è una soluzione più solida di un'API e consentirebbe a più persone di partecipare, se scelgono di aderire, oltre a consentire l'interazione con un ecosistema più ampio di app e autorità sanitarie del governo. La privacy, la trasparenza e il consenso sono della massima importanza in questo sforzo e non vediamo l'ora di costruire questa funzionalità in consultazione con le parti interessate. Pubblicheremo apertamente informazioni sul nostro lavoro affinché altri possano analizzarle.

Tutti noi di Apple e Google crediamo che non ci sia mai stato un momento più importante di lavorare insieme per risolvere uno dei problemi più urgenti del mondo. Attraverso una stretta cooperazione e collaborazione con sviluppatori, governi e fornitori di sanità pubblica, speriamo di sfruttare il potere della tecnologia per aiutare i paesi di tutto il mondo a rallentare la diffusione di COVID-19 e ad accelerare il ritorno della vita quotidiana.


Nell'ambito di questa partnership, Google e Apple stanno rilasciando bozze di documentazione tecnica tra cui  Bluetooth e specifiche di crittografia e documentazione quadro .

375 visualizzazioni