• Paolo Benanti

Max Planck, Libero arbitrio, Castelvecchi


Appena uscito in libreria un doppio testo autografo di Max Planck, il fisico tedesco iniziatore della fisica quantistica e premio Nobel per la Fisica. I suoi due scritti sono centrati sul Libero arbitrio (Castelvecchi): il creatore della nuova fisica, la meccanica quantistica, si scontra con l'uomo dell'Ottocento e con le sue certezze. Curarne l'edizione è stato un lavoro affascinante con cui accostarsi alla coscienza di un uomo che ha cambiato la nostra visione del mondo.


87 visualizzazioni